(Finanza.com) Intesa SanPaolo positiva a Piazza Affari, dove mostra un progresso del 2% a 1,079 euro, dopo aver superato il test dei conti. Nel primo semestre del 2012 l’utile netto della banca Mi-To si è attestato a 1,27 miliardi di euro, in calo del 9,1% rispetto agli 1,40 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno. Per quanto riguarda il solo secondo trimestre l’utile si è attestato a 470 milioni, il 41,4% in meno rispetto agli 804 milioni di un anno fa. Gli analisti di Ubs si soffermano soprattutto sugli elevati livelli patrimoniali, con il Core Tier 1 che ha raggiunto il 10,7% posizionandosi sopra Basilea 3. Il broker elvetico, pur confermando la raccomandazione d’acquisto sul titolo Intesa, ha rivisto lievemente al ribasso le stime sull’eps 2012-2013 di riflesso al “basso Euribor e ad un più alto costo del credito”.