Eni e Gazprom hanno raggiunto un accordo sulla revisione dei contratti di fornitura gas tra le due società. L’intesa, si legge in una nota diramata dalla società del Cane a sei zampe, rappresenta un’importante tappa nella partnership strategica che lega Eni e Gazprom da oltre quarant’anni. Le due compagnie consolidano così la loro relazione commerciale contribuendo alla competitività del gas russo in Europa e al rafforzamento della sicurezza negli approvvigionamenti.

Discusso anche l’avvio del progetto South Stream

L’accordo è frutto di un incontro tra il presidente del Management Commettee di Gazprom, Alexy Miller, e l’amministratore delegato di Eni, Paolo Scaroni, che si sono incontrati oggi presso la sede di Gazprom. I due manager hanno esaminato la situazione attuale e le prospettive di sviluppo della collaborazione nel settore energetico, focalizzandosi sulle condizioni di fornitura del gas russo all’Italia e sull’implementazione del progetto South Stream.

 Eni e Gazprom hanno anche discusso dell’implementazione del piano per l’avvio della costruzione del gasdotto South Stream entro dicembre 2012, evidenziando come l’avanzamento del progetto stia avvenendo secondo il programma concordato. È stata anche discussa la preparazione della documentazione per l’adozione della Final Investment Decision (FID) sul tratto offshore del progetto South Stream entro novembre di quest’anno.