Non vorrei essere al posto di Erick Thohir. Nel 2014 l’Inter ha conquistato in campionato la miseria di due punti. In serie A ha fatto meglio di lei persino il disastrato Sassuolo che di punti ne ha conquistati comunque uno in più

Alla complicata situazione dal punto di vista sportivo si associa una situazione finanziaria non meno complicata. Le banche più esposte con la società sportiva – si tratta di Mps e Banco Popolare - stanno attuando un’azione di pressing sul tycoon indonesiano perché vogliono avere garanzie reali sul debito della società.

Secondo l’ultimo bilancio – quello chiuso il 30 giugno 2013 – l’Inter è oberata da 107 milioni di debiti bancari a breve a cui ne vanno aggiunti altri 34 per il lungo termine. Se si aggiungono le pendenze verso i fornitori si arriva ai 200 milioni.

Finora c’erano state le garanzie a livello personale di Massimo Moratti. Ma ora il presidente non è più lui…

photo credit: batrax via photopin cc