In un periodo di crisi assumono un valore indiscutibile tutte le iniziative rivolte all’abbassamento dei prezzi, insomma quelle proposte che arrivano dai commercianti al fine di stimolare i consumi degli italiani. A livello generale, l’iniziativa che accomuna per due mesi i negozi italiani sono i saldi estivi.

In Italia ci sono almeno due stagioni di saldi, quelli invernali subito dopo l’epifania e quelli estivi che durano praticamente tutta l’estate. L’avvio della stagione degli sconti è variabile in base alla regione ed è legato ad altre iniziative interessanti. 

Per esempio, i saldi sono partiti lunedì in Basilicata e in Molise, mentre tutte le altre Regioni partiranno sabato 7 luglio. Si aspetta quindi il fine settimana, quando tanti lavoratori non si recano in ufficio, per dare inizio all’assalto ai negozi alla ricerca dell’occasione.

Certamente ci sarà più scelta nei primi giorni ma bisogna ricordare che i saldi durano mediamente due mesi. In Campania si prolungano per 90 giorni ma ci sono altre Regioni in cui durano meno, per esempio in Liguria dove si andrà avanti con gli sconti per soli 45 giorni o nel Lazio dove ci saranno “soltanto” sei settimane di saldi.

Riguardo le iniziative che accompagnano i saldi è d’interesse il progetto Saldi Tranquilli della Confcommercio Ascom di Bologna che punta ad offrire in tutti gli esercizi commerciali di Bologna e provincia prodotti convenienti sì, ma soprattutto di qualità.

L’obiettivo di Saldi Tranquilli è costruire un rapporto di trasparenza e fiducia con i cittadini al fine di rilanciare i consumi in modo duraturo.