(Finanza.com) ING starebbe considerando la vendita delle unità di direct banking in Gran Bretagna e in Canada. Lo riporta il Financial Times che cita una nota societaria nella quale si parla di “opzioni strategiche” allo studio per I due rami, sui quail però al momento non è stato ancora deciso nulla. Complessivamente i due rami impiegano circa 1800 persone e servono oltre 3 milioni di clienti, per un valore complessivo stimato in oltre 2 milioni di euro. Secondo il quotidiano britannico ING avrebbe assoldato Jp Morgan come consulente per la vendita dell’unità canadese e Credit Suisse per la parte britannica. La mossa viene dopo la vendita di ING Direct USA, che si inseriva nell’esigenza di rientrare nei parametri del piano di ristrutturazione concordato con l’Unione Europea.