Si allontana lo spettro della deflazione visto che in aprile l’Istat ha rilevato che i prezzi nel mese di aprile sono aumentati dello 0,6% in 12 mesi – a marzo eravamo allo 0,4% – mentre l’aumento su base mensile è dello 0,2%. L’inflazione è in aumento rispetto al recente passato soprattutto per l’aumento dei prezzi  dei servizi relativi ai trasporti e la minor flessione dei prezzi dei beni energetici non regolamentati.

L’inflazione di fondo” – ovvero che non considera gli alimentari freschi e dei beni energetici, sale all’1,0%. A marzo si attestava allo 0,9%. Se non si considerano i beni energetici, le percentuali scendono di un decimo di punto.

Sul mini aumento incidono anche le festività pasquali – insieme ad altri fattori stagionali. Oltre ai prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+2,2%), sono in crescita i prezzi dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+1,0%). L’inflazione già acquisita per via dei mesi che passano è dello 0,3% – contro lo 0,2% di marzo.

LEGGI ANCHE
Inflazione Italia 2014: -0,1% tra gennaio e febbraio di quest’anno
Inflazione Italia 2013: livello dei prezzi ai minimi dal 2009, è rischio deflazione

Economia euro: rischio deflazione, le Borse scommettono su imminenti misure espansive della BCE


photo credit: Pam loves pie via photopin cc