Una stangata da 1.458 euro per una famiglia media di 3 persone nel 2012. Per il Codacons l’inflazione del 2012 ha determinato una stangata invisibile che in media è pari ad oltre cinque volte quella dell’Imu sulla prima casa. E’ quanto si apprende dai dati diffusi dal Codacons che ha elaborato i numeri definitivi pubblicati oggi dall’Istat, con il tasso medio annuo 2012 che è stato pari al 3%. Si tratta del valore più alto dal 2008.

Un’inflazione al 3% è sconcertante, considerato che avviene in un anno, il 2012, in cui i consumi hanno avuto un crollo record che non si registrava dai tempi della seconda guerra mondiale” ha dichiarato l’associazione dei consumatori. E ha aggiunto: “Una famiglia di quattro persone l’anno scorso ha speso, in termini di aumento del costo della vita, 1.546 euro in più rispetto al 2011. Per una famiglia di due persone la spesa aggiuntiva è stata invece di 1.275 euro, 924 euro per i single”.

 In testa agli aumenti, ha rimarcato il Codacons, la voce “abitazione, acqua, elettricità e combustibili” (767 euro per una famiglia di tre persone), seguita al secondo posto dalla voce trasporti (331 euro per tre persone) e, al terzo posto, la voce alimentari con 153 euro in più per tre componenti.

“Questi dati dimostrano che l’inflazione deve diventare la priorità del prossimo Governo che deve scongiurare l’aumento dell’Iva di luglio e intervenire con massicce liberalizzazioni per calmierare i prezzi” ha esortato il Codacons.