Oltre il 75% dei grandi investitori privati ritiene che l’Eurozona supererà la crisi probabilmente con cambiamenti strutturali, il 45% afferma che l’azionario europeo è sottovalutato e il 38% considera la tecnologia il settore che registrerà le migliori performance nel 2012. E’ quanto emerge da un’indagine svolta da J.P. Morgan Private Bank tra gli investitori High Net Worth in Europa in merito al loro outlook sulle attuali condizioni di mercato e sulla propensione al rischio. Alle spalle della tecnologia, gli altri settori che secondo gli intervistati godono di migliori prospettive sono quello bancario, con il 20% di preferenze, e il minerario, con il 16%.

I dettagli dell’indagine

Una ricerca di J.P. Morgan Private Bank rende nota la view degli investitori High Net Worth in Europa in merito al loro outlook sulle attuali condizioni di mercato e sulla propensione al rischio.

La ricerca* ha coinvolto più di 300 investitori High Net Worth di 15 città europee e ha riscontrato opinioni differenti, con oltre il 75% degli intervistati che ritiene che l’Eurozona supererà la crisi in corso, probabilmente con cambiamenti strutturali. Solamente il 6% ha affermato che potrebbe esserci una forte depressione globale. Ad avere previsioni più ottimiste sono gli investitori High Net Worth di Spagna, Irlanda e Regno Unito, con rispettivamente il 92%, il 90% e l’85% che ritiene che l’Eurozona o riuscirà ad evitare grandi default e sarà ricompensata per la politica di dura austerità oppure sopravvivrà ma avrà una struttura diversa rispetto a quella attuale.

Nonostante l’incertezza, il 45% degli investitori benestanti ritiene che le azioni europee siano gli asset di rischio più sottovalutati. Quest’opinione è più diffusa in Spagna (69% degli intervistati), Irlanda (44%) e Regno Unito (41%). Il 24% considera il settore immobiliare statunitense come un’opportunità di investimento, seguito dalle azioni asiatiche (11%) e le obbligazioni high yield e il petrolio (10%).

Lo studio ha anche indagato le previsioni degli investitori High Net Worth in merito al settore che registrerà le migliori performance nel 2012. Uno schiacciante 38% ha affermato che sarà quello della tecnologia, seguito dal settore bancario con il 20% di preferenze e il minerario con il 16%.