Fino a qualche ora era l’Italia a temere l’attacco degli speculatori. Adesso il fatto di aver consegnato il Governo nelle mani di Mario Monti ha ridato credibilità al paese.Monti è una garanzia per i mercati che lasciano un po’ di respiro all’Italia. Dopo l’annuncio dei ministri Piazza Affari ha tentato un lieve rimbalzo, ma lo spread non si è abbassato come avrebbe dovuto. Ma non è questa la notizia del giorno.

A farla da padrone nei quotidiani del Belpaese è l’attacco sferrato sui mercati a Francia e Spagna. Una speculazione che ha colpito i paesi in questione proprio mentre si svolgeva l’asta dei loro titoli di stato e mentre saliva vertiginosamente il loro spread.

Una tensione che ha determinato il crollo di quasi tutte le piazze affari europee. Basti pensare che Milano ha chiuso con un -1,43%, mentre a Londra è andata peggio con un -1,63%. Male anche Francoforte e Parigi che perdono rispettivamente l’1,21 e l’1,87 per cento.

A determinare questo crollo sembra abbia contribuito anche l’operazione della banca di rating Fitch che ha annunciato il possibile peggioramento dell’outlook sulle banche americane. Tant’è che anche Wall Street va male e perde diversi punti anche ieri.