L’ho già scritto qualche giorno fa, a pagare la famigerata mini Imu sulla prima casa dovrebbero essere 2.436 comuni. Non sono riuscito a trovarli tutti, ma vi scrivo cosa succederà nei capoluoghi – che ho suddiviso in due parti, da Ancona a Firenze e da Genova a Venezia. Spero di aver fatto qualcosa di utile…

Genova: si pagherà la mini Imu, l’aliquota passa da 0,5% del 2012  a 0,58% del 2013.

L’Aquila: non si pagherà la mini Imu, l’aliquota dovrebbe restare invariata allo 0,37%.

Milano: si pagherà la mini Imu, l’aliquota passa dallo 0,4 del 2012 allo 0,6 del 2013.

Napoli: si pagherà la mini Imu, l’aliquota passa dallo 0,5% del 2012 allo 0,6% del 2013.

Palermo: si pagherà la mini Imu, l’aliquota passo dallo 0,4% allo 0,48%.

Perugia: si pagherà la mini Imu, l’aliquota passa dallo 0,4% del 2012 allo 0,6% del 2013. 

Potenza: si pagherà la mini Imu, l’aliquota passa dallo 0,5% del 2012 allo 0,6% del 2013.

Roma: non si pagherà la mini Imu, aliquota invariata allo 0,5% (questo è l’unico caso in cui ho dei dubbi perché il sito di Roma capitale è un vero casino).

Torino: non si pagherà la mini Imu, aliquota invariata allo 0,4%.

Trento: non si pagherà la mini Imu, aliquota invariata allo 0,4%.

Trieste: non si pagherà la mini Imu, aliquota invariata allo 0,39%.

Venezia: non si pagherà la mini Imu, aliquota invariata allo 0,4%.

photo credit: Dunechaser via photopincc