La legge di Stabilità 2016 oltre ad abolire la Tasi sulla prima casa ha introdotto uno sconto del 50% sull’imponibile Imu e Tasi sugli immobili dati in comodato d’uso gratuito ai parenti di primo grado . ovvero genitori e figli. Per poter usufruire dello sconto dal primo gennaio di quest’anno è necessario registrare il contratto entro il 4 febbraio.

Per ottenere l’agevolazione, oltre a registrare il contratto – e quindi pagare una tassa pari a 200 euro con il modulo F24, e comprare quattro marche da bollo da 16 euro -, il proprietario dell’immobile deve avere solo un’altra abitazione - quella principale, mentre fabbricati, terreni agricoli o garage non fanno decadere la possibilità di godere di tale agevolazione. L’ultima condizione è che il comodatorio – ovvero chi riceve l’immobile – deve utilizzare il bene come propria abitazione principale.

Il fatto che il comodante – ovvero chi concede in comodato un bene – debba avere residenza nella stessa città in cui si trova l’immobile dato in uso gratuito al parente di primo grado, restringe di molto il numero dei beneficiari che possono godere dello sconto del 50% su Imu e Tasi. previsto uno sconto del 25% per i proprietari che concedono i propri immobili in locazione con canone concordato.

LEGGI ANCHE
Agevolazioni per la casa: le novità della Legge di Stabilità
La Legge di Stabilità introduce il leasing immobiliare