Lo sappiamo più o meno tutti: il governo Letta ha congelato la prima rata dell’Imu sull’abitazione principale e relative pertinenze – ma questo non vale per chi abita in un immobile di pregio -, come pure sui terreni e fabbricati rurali strumentali e gli alloggi correttamente assegnati dagli Istituti Autonomi Case Popolari. Dovranno quindi pagare l’imposta entro il 17 giugno (ovvero entro lunedì prossimo) i proprietari di circa trenta milioni di immobili. Nel complesso dovranno sborsare – e parliamo solo dell’acconto – una somma che si dovrebbe aggirare sui dieci miliardi di euro.

Come accade quasi sempre, pagare una tassa, oltre al salasso economico, comprende tutta una serie di complicazioni che vanno dalla compilazione del modello F24 al pagamento col bollettino postale – non si può più utilizzare il modello Ici. Come fare per calcolarla? Il sistema più semplice è quello di affidarsi ad una Caf o ad un commercialista.

In alternativa ci sono diversi servizi online che permettono di calcolare l’imposta e compilare automaticamente il modello F24 che dovrà poi essere stampato e presentato ovviamente in banca. Di seguito ve ne proponiamo alcuni:

Calcolatore Sole24Ore

Calcolatore Comune di Torino

Calcolatore Comune di Milano

Calcolatore Comune di Roma
photo credit: fusion-of-horizons via photopin cc