Come ho scritto qualche giorno fa, il Senato ha approvato con 175 voti favorevoli il decreto legge che abolisce la prima rata Imu sulla prima casa, Iacp, cooperative edilizie a proprietà indivisa, terreni agricoli e fabbricati rurali. Di quanti soldi si tratta? Secondo i dati forniti  dal Ministero delle Finanze, i versamenti della prima rata Imu per il 2012 sono ammontati a poco più di 9,6 miliardi di euro. Una somma che è finita per il 58.8% nelle casse dei comuni e per il 41,2% nelle cassi statali.

Ovviamente il gettito è concentrato soprattutto nelle regioni settentrionali: il Nord Ovest ha pagato complessivamente 3 miliardi (la regione che ha contribuito di più è la Lombardia con 1,768 miliardi). Segue il Nord Est con 2,2 miliardi ed ad un’incollatura il Centro con 2,1 miliardi.

Da notare poi che il Sud contribuisce con un gettito complessivo (1,54 miliardi) inferiore a quello della sola Lombardia. Le due isole in questo conteggio sono valutate a parte: il loro gettito è di 700 milioni.

Dal quadro disegnato si capisce che la misura ha un effetto maggiore nelle parti più ricche del paese, in primis la Lombardia. Non è un caso… Non c’è bisogno che ve lo dica, ma vi ricordo comunque che la seconda rata dell’Imu sulla prima casa non è stata ancora formalmente abolita…

photo credit: D.o.M.e.N.i.C.o (memmo77 su Ruzzle :D ) via photopin cc