I contribuenti che devono versare il saldo Imu entro il 16 dicembre, devono ricordarsi, nella compilazione del modello F24 ordinario da presentare per il pagamento, di indicare nella “sezione Imu e altri tributi locali” il codice catastale del comune su cui sono situati gli immobili per cui paghiamo l’imposta., il numero degli immobili per cui si esegue il versamento (da suddividere secondo il codice tributario), l’anno di riferimento e l’importo da versare.

Bisogna ricordarsi inoltre di segnare la casella saldo e se vi sono stati dei cambiamenti  che hanno portato alla compilazione della dichiarazione, ricordarsi di barrare anche la casella “immob. variati“. Bisogna raggruppare gli importi in funzione del comune e del codice tributo. Se i codici tributo sono differenti i righi utilizzati devono essere diversi.

Ricordatevi poi un modello F24 può essere intestato ad un solo contribuente. Se quindi si possiede qualcosa in comproprietà, ogni titolare di tale diritto deve presentare una diversa dichiarazione. Il modello deve essere presentato o trasmesso anche se a saldo zero. Se abbiamo pagato importi in un’ unica soluzione riferita alle principali imposte derivanti da dichiarazioni, nelle colonne “rateazione/regione/prov.” della sezione Erario e “rateazione” delle sezioni Regioni e Ici e altri tributi locali, occorre scrivere 0101.

Se avete altri dubbi vi rimando a questo manuale in pdf sul pagamento dell’Imu con l’F24.