(Finanza.com) Sias, in una nota firmata dal presidente Bruno Binasco, ha smentito categoricamente che “un qualsivoglia piano proveniente da terzi e riguardante le sue attività, i suoi assetti o comunque il suo coinvolgimento, sia mai stato ricevuto o tantomeno esaminato dal Consiglio di amministrazione della società. Per la sua totale assenza di logica economica e per la sua palese contrarietà agli interessi della Società quotata e dei suoi azionisti, tale ipotetico Piano, ispirato dal Gruppo Salini, sarebbe comunque totalmente irricevibile”. “Sias – prosegue il comunicato – controllata dalla Società quotata Autostrada Torino Milano, è interamente concentrata nella gestione e nello sviluppo delle proprie e diffida qualsiasi soggetto terzo, a tutela dei suoi azionisti e della corretta informativa di mercato, a coinvolgere la società in qualsivoglia comunicazione al mercato di cui non è a conoscenza e che non rientra in alcun modo nel perimetro e nell’interesse della attività della società stessa. La società ritiene inoltre gravissimo che, a mezzo stampa, si postuli l’esistenza di un fantomatico piano, elaborato da una società finanziaria per conto del Gruppo Salini, che coinvolge tre società quotate in Italia (Sias, Autostrada Torino Milano ed Impregilo) ed una in Brasile (Grupo Ecorodovias), senza alcun tipo di attinenza alla realtà e senza osservanza delle regole dettate in materia di corretta informativa al mercato e auspica un pronto intervento delle Autorità di Vigilanza al fine di tutelare il mercato e gli investitori”.