Secondo la Cbre, una Usa che lavora nel settore del real estate, il mercato immobiliare italiano “sta beneficiando della maggiore liquidità disponibile, anche se in misura minore rispetto ai mercati di Spagna ed Irlanda“. Nel mercato ci sono “investitori con profili opportunistici quali Blackstone, Cerberus, Apollo, Lone Star, Orion e Soros per citare i più grandi, nonché Tristan e Benson Elliott con dimensioni più ridotte“. Tutte realtà “che guardano a portafogli e genericamente ad asset svalutati in modo significativo“.

Complessivamente comunque negli ultimi 5 trimestri, afferma lo studio “dall’ingresso del Qatar nell’operazione di Porta Nuova, gli investimenti stranieri nel settore immobiliare italiano hanno raggiunto i 4 miliardi e sono ancora molto attivi“. Secondo Paolo Bellacosa, manager in Italia di Cbre ”Nonostante il ritorno di un’euforia generalizzato non dobbiamo dimenticare il profilo degli investitori attivi oggi, attratti principalmente dalle condizioni di re-pricing in atto. L’interesse degli investitori core non manca, ma la fragilità dei fondamentali macroeconomici del Paese” “frena l’ingresso di un numero maggiore d’investitori”. E continua “Di conseguenza eventuali euforie, che potrebbero generare a breve aspettative di rialzo dei prezzi, potrebbero nuovamente bloccare le transazioni“.

LEGGI ANCHE

Mercato immobiliare 2014: come vendere casa in tempo di crisi
Mercato immobiliare 2014: i prezzi delle case scendono, voglia di mutuo, ma si fanno pochi affari
Mercato immobiliare: prezzi case giù del 5,3% su base annua, nel 2014 continueranno a scendere

photo credit: Werner Kunz via photopin cc