Il New York Times è una voce autorevole in campo economico e ci dice che la crisi dell’Eurozona sembra essere davvero alle porte, nonostante gli sforzi di paesi come la Germania e la Francia.A confermare la scarsa salute dell’economia europea ci sono i downgrade delle agenzie di rating che ultimamente hanno messo a ferro e fuoco anche il Belgio e la Francia, facendo temere anche la Germania.

Quest’ultimo paese, dal canto suo, sembra aver reagito bene all’attacco degli speculatori anche se qualche dubbio sulla resistenza teutonica è stato posto. Tanto che dal New York Times, arriva l’allarme: l’Eurozona sta per crollare.

Angela Merkel ribatte che si tratta di una preoccupazione eccessiva e fuori luogo. Invece dall’America arriva la conferma che molte banche si stanno attrezzando per un possibile finanziamento del default del Vecchio Continente.

Affermazioni che trovano un sostegno nel ridimensionamento del rating del Belgio da AA+ ad AA, visto che per Standard&Poor’s difficilmente ridurranno il debito nel giro di pochi mesi. Secondo avvertimenti anche per la Francia che vede in bilico la sua tripla A.

Sono stati già abbassati anche il rating del Portogallo e dell’Ungheria. Secondo un funzionario dell’Autorità dei Servizi finanziari della Gran Bretagna, bisogna essere preparati ad un possibile allontanamento di alcuni paesi dall’Eurozona.