(Finanza.com) Il Chicago Mercantile Exchange ha confermato di voler creare una borsa derivati basata a Londra, e che per questo chiederà l’autorizzazione alla britannica Financial Services Authority. Lo riporta stamattina il Financial Times, sottolineando come questa mossa metta il leader dei derivati statunitensi in concorrenza con Liffe ed Eurex, le maggiori borse derivati del Continente, rafforzando lo status di Londra come centro di scambi finanziari. Il trading londinese di CME comincerebbe nella metà del 2013. CME Europe sarà guidata da Robert Ray, attualmente direttore esecutivo di CME, e utilizzerà le piattaforme trading Globex e CME Clearing Europe.