Ikea punta sul Vecchio continente e lo farà diversificando il proprio business.
L’intenzione del colosso svedese è quello di aprire almeno 100 nuovi alberghi in Europa e la cosa singolare è che lo farà utilizzando un marchio differente da Ikea e non utilizzerà i mobili della capogruppo.
Queste le indiscrezioni annunciate dal quotidiano svedese Svenska Dagbladet che riporta le dicharazioni del manager del progetto, Harald Mueller, secondo cui il gruppo dovrebbe aprire entro qualche settimana il primo albergo in Europa. Nessuno di questi però in Italia, almeno per il momento. Mueller ha infatti precisato che i Paesi interessati dall’operazione saranno Germania, Belgio, Gran Bretagna, Olanda e i Paesi Baltici.


Il gruppo svedese punta a realizzare hotel pratici ed economici nelle zone centrali delle città. L’idea è quella di fare a meno del superfluo. Niente ristoranti, quindi, ma solo spazi per la colazione, internet ad alta velocità limitando al minimo le formalità burocratiche.
L’investimento totale previsto, secondo il quotidiano svedese, si aggira sul miliardo di euro.