(Finanza.com) IATA è pronta a rivedere l’outlook sulla profittabilità del traffico aereo per i prossimi mesi. Le nuove stime verranno date a Pechino lunedì 11 giugno, quando avrà inizio l’assemblea generale dell’associazione internazionale del trasporto aereo. A marzo l’Associazione aveva previsto 3 miliardi di dollari in profitto e 633 miliardi di fatturato per un margine netto dello 0,5%, ma data la situazione economica attuale non rosea le previsioni verranno probabilmente limate. “I prezzi del petrolio sono alti”, sono le parole del CEO di IATA, Tony Tyler sulla nota odierna, “anche se leggermente inferiori ai recenti picchi. La crisi del debito sovrano europeo non è ancora risolta, e in qualche modo sta già cominciando a pesare sulle economie asiatiche più orientate verso l’export. La ripresa del mercato del lavoro dalla crisi del 2008 procede a passao molto lento. E’ alta la domanda di trasporto passeggeri mentre è debole quella privata. La profittabilità dell’industria resta sul filo del rasoio”.