L’azienda tedesca Adidas, in questi giorni, deve far fronte ad un buco economico di circa 155 milioni di dollari. Una perdita causata dal comportamento fraudolento di due ex manager della filiale indiana dell’azienda. Ecco cos’è successo. 

La salute della Germania sembra fuori discussione. Le finanze controllate da Merkel & C. sono ancora così a posto che la Germania si conferma prima della classe nell’Eurozona. Peccato per i guai che alcune sue aziende sono costrette a fronteggiare.

Oggi presentiamo il caso dell’Adidas che si occupa, come sapete, di abbigliamento e articoli sportivi. In India l’Adidas ha dovuto fare causa a Subhinder Singh Prem che era responsabile delle attività indiane dell’azienda e a Vishnu Bhagat che invece era responsabile delle attività operative della divisione dell’abbigliamento sportivo.

Questi due ex manager hanno frodato la società gestendo impropriamente il patrimonio finanziario e commerciale dell’Adidas, per questo i vertici tedeschi hanno deciso di sporgere denuncia contro di loro per furto e frode.

Intanto si prevede una spesa di 155 milioni di dollari per sanare il buco causato dei manager indiani ed altri 87 milioni di dollari circa per cominciare con la ristrutturazione della divisione indiana dell’azienda.

Prem e Bhagat, nel frattempo, sono scomparsi dalle tv. Rilasciata un’intervista per spiegare le loro ragioni, hanno poi preferito “ritirarsi”.