(Finanza.com) VedoGreen, la società appartenente al Gruppo IR Top specializzata sulla finanza per le aziende green quotate e private, ha presentato i risultati dell’Osservatorio “Green Economy on capital Markets 2012”. Nell’ambito del Convegno “Nuove occasioni per l’industria verde italiana”, organizzato da TerniEnergia, VedoGreen è intervenuta sul tema “Green investing: mercato dei capitali e criteri di selezione degli investitori istituzionali”. “Il campione di aziende che operano nel settore “green” – ha spiegato Anna Lambiase Amministratore Delegato di VedoGreen – ha registrato anche nel 2011 solidi fondamentali e marginalità in crescita, segnando un +19% nei ricavi rispetto a una media europea del +23% e un +18% in termini di Ebitda rispetto ad una media europea del 9%, con un livello di occupazione in crescita del 3% rispetto al 2010”.

“Nel I semestre 2012 –continua la nota- in un contesto normativo e finanziario meno favorevole, si registra un ridimensionamento del fatturato (-10%), pur mantenendo una significativa marginalità (Ebitda margin medio pari al 26%)”. Alla luce dell’attuale scenario, le società green stanno operando un riposizionamento strategico del core business “con forme di differenziazione dell’offerta e ottimizzazione della struttura produttiva”. “L’internazionalizzazione e l’efficienza energetica rappresentano il focus delle politiche di sviluppo annunciate nei nuovi piani industriali presentati nel 2012”.