Durante una conferenza stampa a Palazzo Chigi, il premier Enrico Letta (foto by InfoPhoto) ha annunciato nuovi, importanti tagli nel quadro della spending review. Il primo intervento è rivolto alle cosiddette auto blu, le macchine di servizio della Presidenza del Consiglio, che verranno ridotte del 25%. Tagli importanti anche per ciò che riguarda i voli di stato, che verranno più che dimezzati: “Riusciremo a dimezzare le ore di volo rispetto a quanto non accadeva due o tre anni fa”.

Riduzione dei “voli blu” ma non solo: Letta, infatti, ha anche annunciato la vendita di tre dei dieci aerei che costituiscono la flotta a disposizione della Presidenza del Consiglio, per la precisione un Airbus 419 e due Falcon 900. Coi circa 50 milioni di euro che si prevede di ottenere dalle 5mila ore di volo in meno e dalla cessione degli aeromobili verrà irrobustita la flotta antincendi (fortemente danneggiata dai precedenti tagli, ndr), consegnando alla Protezione Civile nuovi elicotteri e Canadair.

Infine, il premier ha anticipato che anche i costi delle missioni del personale di Palazzo Chigi verranno drasticamente ridotti. Le direttive adottate quest’oggi, dice Letta, sono un forte segnale di “una scelta verso la riduzione dei costi e dei privilegi” e, al contempo, di una “maggiore efficienza”.

Per ciò che riguarda l’IMU, invece, “una decisione verrà presa entro il 31 agosto”.