Il 63,2 degli spagnoli utenti di telefonia mobile possiedono uno smartphone, mentre in Italia sono il 51,2%. La media europea pone i possessori di smartphone al 54,6% dei sottoscrittori di un contratto di telefonia mobile.

Sono i dati ad ottobre 2012 diffusi da comScore (società quotata alspecializzata nella misurazione del mondo digitale) e Demoskopea, raccolti tra le cinque maggiori nazioni del Vecchio Continente, Italia, Spagna, Francia, Germania e Gran Bretagna. E’ proprio quest’ultima ad aggiudicarsi il secondo posto nella classifica, con una penetrazione di smartphone tra gli utenti di telefonia mobile del 62,3%. L’Italia è solo quarta dietro la Francia, con il 51,4% mentre fanalino di coda è la Germania con “solo” il 48,4% di utenti mobili dotati di telefono “intelligente”.
Tra i produttori di apparecchi, in Italia il più venduto resta Nokia, pur calato di 17 punti percentuali (con il 35,5% di market share) seguita da Samsung, con una quota di mercato pari al 28,3%. Il sistema operativo Android di Google realizza la crescita più significativa e risulta utilizzato dal 34,3% dei possessori di smartphone, mentre Apple raggiunge il 33,9%.
In totale, i possessori di smartphone in Europa sono aumentati del 35% nell’ultimo anno, da 97,7 milioni a ottobre 2011 a 131,5 milioni a ottobre 2012. L’attuale penetrazione degli smartphone nei cinque maggiori mercati europei è pari al 54,6% degli utenti di telefonia mobile, un aumento di 13 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.