I cittadini dei comuni colpiti dalle alluvioni nei mesi scorsi si troveranno un bel regalo sotto l’albero. Un decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze firmato dal ministro Padoan e non ancora e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale stabilisce che “gli adempimenti e i versamenti tributari nei comuni colpiti dalle alluvioni nei mesi scorsi e per i quali era stata prevista la sospensione fino al 20 dicembre 2014, devono essere effettuati in un’unica soluzione entro il 22 dicembre prossimo“.

I comuni interessati a questa misura “sono localizzati in Liguria, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Veneto, Friuli Venezia Giulia e nella provincia di Foggia” – ovviamente cito sempre la nota del Tesoro. Questa scadenza riguarderà i tributi statali, ovvero essenzialmente Iva, Irpef, Irap, Ires. Per quanto riguarda i tributi locali – ovvero Imu e Tasi – per ora l’unica cosa che so dirvi è che la giunta del comune di Genova, ha prolungato in questi giorni il rinvio del pagamento fino a fine febbraio del 2015.

Dall’Agenzia delle entrate si conferma la conoscenza della misura ma non si aggiunge altro. Sul tema per ora l’unica reazione politica è quella del presidente della regione Liguria Claudio Burlando, che spera che il governo Renzi possa porre rimedio alla situazione il prima possibile: “Ritengo che nel decreto Milleproroghe si debba trovare spazio per dare ulteriore ossigeno a chi è in difficoltà. D’altra parte ora la conoscenza di chi ha avuto danni c’è, è precisa e nominativa, quindi si può evitare di concedere il beneficio a pioggia e aiutare al contrario chi ha davvero bisogno“.

C’è da dire che quello del governatore ligure è solo un auspicio, e finora non è arrivata una sola parola da esponenti del governo Renzi. Per chiudere cito il comitato degli imprenditori di Stabbia, frazione di Cerreto Guidi (siamo in provincia di Firenze e si tratta di imprese danneggiate da una tromba d’aria): “Siamo senza parole, i contribuenti vengono trattati come se fossero in una novella boccaccesca. E’ una beffa“.

photo credit: anpasnazionale via photopin cc