Durante l’interrogatorio di questa mattina davanti al Gip di Busto Arsizio, Giuseppe Orsi ha consegnato una lettera di dimissioni dalle cariche di presidente e amministratore delegato finora ricoperte in Finmeccanica. Orsi è stato arrestato il 12 febbraio. E’ accusato di corruzione internazionale per una tangente che sarebbe stata pagata ai fini di ottenere dal governo dell’India una commessa per la fornitura di 12 elicotteri da parte della controllata AgustaWestland (foto by InfoPhoto).

Il consiglio di amministrazione di Finmeccanica ha nominato il 13 febbraio Alessandro Pansa, direttore generale, alla carica di amministratore delegato. Il nuovo governo italiano, azionista di maggioranza, dovrà poi ricomporre le cariche in tempo per l’assemblea degli azionisti, fissata per il 2 aprile.

Nel frattempo il ministero della Difesa indiano ha inviato alla sede inglese di AgustaWestland una richiesta formale di cancellazione della commessa da 556 milioni di euro. Il 13 febbraio era già stato annunciato il congelamento del contratto.

Di conseguenza il titolo Finmeccanica non accenna a riprendersi. Alle 14.15 era quotato a Milano a 4,034, pari ad un calo del 3,08% rispetto a ieri.