(Finanza.com) Vendite pesanti sul comparto bancario: Bper ha ceduto il 7,05% a 3,56 euro, Popolare di Milano il 6,88% a 0,349 euro, Ubi Banca il 5,62% a 2,282 euro, Banco Popolare il 5,74% a 0,96 euro, Intesa SanPaolo il 4,39% a 1,024 euro, Unicredit il 3,21% a 2,536 euro. Tonfo del Monte dei Paschi (-7,60% a 0,212 euro) che, secondo indiscrezioni di stampa, sarebbe arrivato al rush finale la cessione del 60% di Biverbanca. Tra i peggiori anche Pirelli, che ha lasciato sul parterre il 6,06% a 8,145 euro in scia al downgrade di Goldman Sachs. Male Parmalat (-5,06% a 1,615 euro) che ieri sera ha annunciato l’acquisizione di Lactalis American Group per 904 milioni di dollari, pari a 9,5 volte l’Ebitda previsto per il 2012. Pesante Fiat Industrial (-5,71% a 7,59 euro), mentre Fiat (+0,21% a 3,878 euro) ha fatto meglio dell’indice Ftse Mib dopo l’accordo siglato con Mazda per lo sviluppo e la produzione di un nuovo spider a trazione posteriore per i marchi Mazda e Alfa Romeo.