Oggi, 1 luglio, si celebra la ‘Giornata del consumatore informato’ e le associazioni dei consumatori incontrano i cittadini nelle piazze italiane per offrire il loro aiuto agli utenti alle prese con problemi legati alle forniture di luce e gas. Gli operatori dei 31 sportelli del progetto “Energia: Diritti a Viva Voce” allestiranno stand e banchetti nelle principali piazze o luoghi molto frequentati, dove diffonderanno materiale informativo e forniranno consulenze ai cittadini su conguagli, errori di fatturazione, consumi non effettuati, contratti non richiesti e truffe.

Il progetto riunisce 18 associazioni e offre ai cittadini attraverso 31 sportelli sul territorio nazionale e un servizio di numero verde informazioni e assistenza per orientarli nella giungla delle tariffe energetiche e difendersi da scorrettezze, errori, truffe e raggiri di ogni tipo. Ad oggi l’iniziativa ha registrato oltre 100 mila contatti. Lo scopo è fornire agli utenti un’adeguata conoscenza dei propri diritti in materia di energia e aiutare i cittadini a risolvere problemi con le utenze di luce e gas, dando loro efficaci strumenti di difesa. Ulteriore obiettivo è amplificare e divulgare tutte quelle iniziative messe in campo tra cui permettere ai Consumatori di orientarsi tra le diverse offerte commerciali anche attraverso l’ausilio del “trova offerte” dell’Autorità per l’Energia, conoscere come accedere agli aventi diritti al bonus energia ed gas, conoscere la “Bioraria” e le bollette e i vantaggi con le diverse soluzioni per risparmiare l’Energia.

Le città coinvolte nell’iniziativa saranno Bolzano, Udine, Torino, Genova, La Spezia, Milano, Bologna, Parma, Modena, Perugia, Firenze, Pescara, Campobasso, Roma, Latina, Napoli, Caserta, Benevento, Catanzaro, Cosenza, Palermo, Cagliari.

LEGGI ANCHE

Crisi Italia 2014: l’Istat lancia l’allarme Pil