Avvicendamenti ai piani alti in arrivo in casa Generali. Il Comitato esecutivo della compagnia assicurativa ha infatti approvato una proposta di cambiamento di alcune aree dell’Head Office. Lo si apprende da una nota societaria diffusa nel pomeriggio nella quale si legge che le decisioni “rappresentano il primo passo di un più ampio programma di ristrutturazione organizzativa, che ha l’obiettivo di raggiungere un modello in linea con le best practice internazionali e funzionale agli obiettivi di crescita e di redditività del gruppo”.

Agrusti alla guida delle attività in Italia, Minali nuovo cfo 

Raffaele Agrusti, attuale chief financial officer, assumerà il ruolo di country manager per l’Italia con l’obiettivo di riorganizzare le attività al fine di raggiungere una maggiore profittabilità, efficienza e competitività nel principale mercato di operatività del Leone di Trieste.

Alberto Minali entrerà invece in Generali come direttore finanziario (chief financial officer), mentre la gestione degli investimenti finanziari e immobiliari, l’area Affari Legali e Societari e la Corporate Social Responsibility riporteranno direttamente all’amministratore delegato Mario Greco.

Per sviluppare il business a livello internazionale con i clienti commercial e corporate viene inoltre avviato un progetto di sviluppo e riorganizzazione delle attività del gruppo finalizzata alla creazione di una unica piattaforma organizzativa e operativa. La responsabilità di sviluppare il progetto per la gestione di questo business globale viene affidata a Paolo Vagnone, fino ad oggi country manager per l’Italia.