Futures Usa con il segno più nella giornata di oggi, sulla scia dell’andamento positivo delle Borse europee, caratterizzate da livelli di spread vicini ai minimi. Il differenziale tra Btp e Bund tedeschi decennali si aggira ancora intorno ai 300 punti base, dopo aver toccato ieri i minimi dal mese di marzo.  In questo quadro, a un’ora e mezza dall’apertura dei mercati, il contratto sul Dow Jones segna un +0,08%, quello sul Nasdaq un +0,17%, quello sullo S&P500 un +0,12%.

Infuria il dibattito sul fiscal cliff, dopo che il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha rigettato l’idea anti-precipizio fiscale dei Repubblicani, che, senza toccare le aliquote fiscali dei ceti più abbienti, propongono tagli da 1200 milioni di dollari (di cui 800 nella sanità) e riforme sociali da 800 milioni di dollari. Il tutto senza toccare le aliquote fiscali dei più abbienti.

Sul fronte dei dati macroeconomici, è in arrivo alle 15,45 italiane il dato sull’ISM dello Stato di New York a novembre; nel mese di ottobre il parametro si era attestato a 45,9 punti base.

Sul fronte societario, il retailer statunitense Big Lots ha annunciato un trimestre fiscale in rosso di 6 milioni di dollari, contro l’utile di 4,2 milioni registrato un anno fa. Ford ha visto a novembre vendite statunitensi cresciute del 6,5% annuo a 177.673 unità, con un +15% solo nel comparto auto. Apple ha lanciato il suo iTunes Store, per l’acquisto di musica tramite l’applicazione per iPhone,  in 56 nuovi Paesi, tra cui Russia, India, Sudafrica e Turchia.