Per molti anni la Svizzera e il Canton Zurigo in particolare sono stati la meta privilegiata di moltissimi superricchi, interessati a risparmiare qualcosa sulle tasse, ma sono cambiate le regole. I dati ufficiali dell’agenzia delle entrate di Zurigo parlano chiaro: la Svizzera in pochi anni ha perso la metà degli abitanti milionari che avevano pensato di mettere lì i loro risparmi al sicuro. Nel 2009 i paperoni migrati in Svizzera erano 201 ed avevano numerose agevolazioni fiscali.

Purtroppo per loro in pochi  mesi sono cambiate le leggi fiscali ed ora 97 milionari hanno pensato bene di trasferirsi in zone dove la tassazione è minore. Tra i migranti c’è anche Phil Collins che ha scelto come nuova residenza Féchy, un paese nel Canton Vaud.

Questi trasferimenti in massa, hanno determinato una crisi nelle finanze del cantone di Zurigo che stima perdite per 12,2 milioni di franchi svizzeri che equivalgono a circa 10 milioni di euro. I rappresentanti del territorio però non versano lacrime: le perdite sono compensate dagli introiti che si ricevo dagli altri milionari, questi ultimi infatti, pagano più tasse che in passato.

Il cambiamento delle leggi fiscali a cui ci riferiamo è l’abolizione del forfait che dagli anni Trenta autorizzava i milionari al pagamento di una flat tax fissa. Adesso si è passati ad un dispendio che fa riferimento al tenore di vita dei milionari.