(Finanza.com) Freddie Mac, il colosso parastatale dei mutui, ha annunciato che grazie all’incremento dei prezzi delle abitazioni e al minor insoluto, il terzo trimestre si è chiuso con un risultato netto di 2,9 miliardi di dollari. Si tratta del secondo trimestre consecutivo di utile e del sesto in cui Freddie non riceve aiuti governativi. Nel Q3 2011 era stato registrato un rosso di 6 miliardi di dollari. Freddie, e la gemella Fannie Mae, detengono o garantiscono circa metà dei mutui ipotecari statunitensi.