Le agevolazioni finora erogate a favore dei cittadini che hanno scelto di approvvigionarsi energeticamente dal sole, stanno per essere dimezzate.

Sembra che il Ministero dello sviluppo economico abbia già una bozza di decreto pronta. Fino a questo momento il governo ha erogato un buon numero di incentivi per il fotovoltaico, ma questi incentivi, adesso, appaiono fuori controllo, ne sono stati erogati troppi e troppo in fretta.

In genere è previsto un tetto per le agevolazioni pari a 6 milioni di euro e questo record dovrebbe essere raggiunto già il prossimo mese arrivando così a 9 milioni di euro complessivi.

Adesso ci sarà una stretta sugli incentivi che non chiama in causa direttamente i produttori di energia solare ma i cittadini stessi che hanno ricevuto i sussidi tramite degli sconti in bolletta. Sembra infatti che dal prossimo conto energia ci sarà una sostituzione e poi da luglio i sussidi al fotovoltaico saranno tagliati più del 50%.

Si vocifera che questa “indiscrezione” sia già oggetto di una bozza di decreto firmata dal Ministero dello sviluppo economico che chiederà anche a produttori e associazioni di categoria di esprimere un’opinione a riguardo.

Nella bozza del decreto sembra sia stato inserito anche un censimento degli impianti che superano i 3 chilowatt di produzione. Il nuovo sistema sarà molto selettivo: si privilegeranno gli impianti poco invasivi che riescono a garantire una certa redditività.