Il ministro del lavoro e i sindacati sono pronti ad affrontare di nuovo insieme le tematiche relative alla riforma del mercato del lavoro. In discussione anche i sussidi ai lavoratori che sono in cassa integrazione o risultano disoccupati. La platea, infatti, potrebbe estendersi a 12 milioni di cittadini. Il ministro del lavoro Elsa Fornero ha già incontrato i sindacati in merito alla riforma del mercato del lavoro ma la concertazione va avanti perché non sono stati affrontati tutti i temi e perché, in fin dei conti, non è stato raggiunto un vero accordo nonostante la disponibilità di tutti i partecipanti.

Il primo incontro in Plenaria che si è svolto nella cornice di palazzo Chigi si è tenuto il 23 gennaio scorso. In quell’occasione erano stati invitati non solo i rappresentanti delle parti sociali ma anche il mondo delle imprese. Era presente, tra l’altro, il premier.

Monti, il 23 gennaio, spiegò bene che la riforma del lavoro non sarebbe stata fatta per decreto ma soltanto a seguito di una legge da varare comunque entro la fine di marzo. I due incontri successivi si sono svolti il 2 e il 15 febbraio e sono stati in plenaria.

Poi gli incontri bilaterali e una serie di rinvii che portano alla convocazione del tavolo di discussione la prossima settimana.