Il ministro del lavoro ha avuto una giornata difficile e i più maliziosi dicono che in parte se la sia cercata con una serie di dichiarazioni legate al lavoro dei giovani. Dopo aver accettato le critiche e le contestazioni, il ministro si mostra ai giornalisti un po’ avvilita. Ecco i suoi commenti. 

Il ministro Fornero ha dichiarato che i giovani devono accontentarsi del primo posto di lavoro che gli capita e poi, una volta entrati sul mercato, provare a migliorare la propria situazione. Una dichiarazione molto netta e impopolare che ha determinato un bel po’ di polemiche. Così il ministro, durante un secondo incontro dedicato alla riforma delle pensioni, è stata duramente attaccata da un gruppo di contestatori.

Alla fine di questa giornata così difficile, il commento del ministro parte dalle contestazioni del centro anziani:

“Hanno perso un’occasione, non pensate che questo m’intimorisca. Ho avuto la possibilità di spiegare agli studenti che cosa sono gli incontri democratici, dove chi è invitato può parlare ed è disposto ad accettare critiche, tutto in maniera garbata. Mi sembra che lo abbiano capito.”

“Non ho mai detto che i giovani italiani sono schizzinosi. I giovani italiani sono disposti a qualunque lavoro. Poteva capitare in passato, quando il mercato del lavoro consentiva cose diverse, ma oggi i giovani italiani non sono nella condizione di essere schizzinosi, tant’è vero che oggi sono precari.”