(Finanza.com) “Settimana cruciale”. Così gli analisti di JW Partners definiscono l’ottava in corso nel Weekly FX Research. “In Cina il diciottesimo congresso del partito definirà la successione decennale al vertice dello Stato con nomina del nuovo premier, del nuovo presidente oltre ai sette membri del Politburo centrale; in Grecia mercoledì si voterà in Parlamento sul pacchetto di riforme considerate necessarie dalla trojka per sbloccare trenta miliardi di euro di aiuti”. Ma “tutto questo passa in secondo piano però di fronte al quadriennale appuntamento elettorale della più grande economia mondiale”.

“La vittoria di Romney potrebbe mettere a repentaglio il supporto cui la Fed ci ha abituato mentre quella di Obama renderebbe la soluzione del fiscal cliff più complicata perpetuando il muro contro muro di uno scenario politico diviso”, rileva il report. Per quanto riguarda l’Eurodollaro, che nelle ultime cinque sedute ha perso l’1,35%, “il cross ha ceduto progressivamente terreno dopo aver tentato inutilmente un recupero sopra 1,3 mercoledì scorso” e “l’area di supporto individuata da tempo tra 1,2829 (media 200 giorni) e 1,2745 (fibonacci 38.2% della salita) è ora chiaramente sotto pressione”. “La price action dei prossimi giorni ci darà maggiori informazioni per capire se si tratta di ‘noise’ dovuto a chiusura di posizioni in vista delle elezioni americane o di una genuina ripresa del trend ribassista della prima metà dell’anno”.