(Finanza.com) Jonella Francesca e Gioacchino Paolo Ligresti informano, in una nota stampa, che in data odierna hanno inviato a Premafin Finanziaria e a Unipol Gruppo Finanziario una comunicazione in merito alla loro decisione irrevocabile di non rinunciare agli impegni di manleva, concessi dalla compagnia bolognese con side letter del 29 gennaio 2012. Hanno altresì comunicato che le società Hike Security e Limbo Invest non intendono assumere alcun impegno in merito all’esercizio del diritto di recesso conseguente alla fusione di Premafin in Fondiaria-Sai. Tale decisione, prosegue la nota stampa, è stata presa considerando particolarmente le continue modifiche e le crescenti problematiche intervenute nell’operazione di integrazione tra il gruppo Unipol, Premafin e Fondiaria-Sai, quali ad esempio, le criticità evidenziate da advisor indipendenti riguardo alla situazione patrimoniale di Unipol, allo stato non chiarite né risolte, e il fatto che, con lettera del 6 giugno 2012 inviata a Premafin, a Fondiaria-Sai e a Milano Assicurazioni, Unipol abbia nuovamente rilanciato in tema di concambi, pretendendone una sostanziale modifica. Tutto ciò al fine della considerazione di soluzioni alternative, nell’interesse dei soci di Premafin, Fondiaria-Sai e Milano Assicurazioni, così come dei collaboratori, degli agenti e degli assicurati.