(Finanza.com) Il Cda di Fondiaria-Sai ha analizzato lo stato di avanzamento degli approfondimenti avviati con riferimento alle operazioni oggetto di contestazione da parte dell’Isvap oggetto del comunicato stampa del 19 giugno. Il board, su proposta del Comitato degli amministratori indipendenti, ha deliberato di convocare l’assemblea ordinaria, da tenersi entro e non oltre il termine del 25 settembre, con all’ordine del giorno l’azione sociale di responsabilità. Il Consiglio ha altresì conferito mandato all’amministratore delegato e al direttore generale affinché curino, con l’ausilio dei consulenti, la formulazione di una dettagliata proposta di azione. All’esito di tali approfondimenti, da completarsi tempestivamente, il management formulerà una proposta al già costituito Comitato di Amministratori Indipendenti, che su tale base procederà all’individuazione dei destinatari delle azioni, delle singole condotte censurabili e dei danni provocati. Con riferimento, invece, alle azioni eventualmente esperibili nei confronti delle controparti contrattuali e di ogni altro soggetto interessato nelle varie operazioni, ferma restando la necessità di acquisire il parere del Comitato degli amministratori indipendenti ove necessario, il Consiglio di amministrazione ha conferito mandato all’amministratore delegato e al direttore generale per dare corso ad ogni attività opportuna al riguardo.