Il 2012 ha segnato un boom senza precedenti dei fondi obbligazionari, che si classificano così come i dominatori incontrastati tra le diverse categorie fondi a livello europeo. A dirlo sono gli ultimi dati del Morningstar Asset flow report, che mostra come i fondi obbligazionari abbiano beneficiato quest’anno di entrate pari a 176,5 miliardi di euro nel corso dell’anno, quasi dieci volte di più dei flussi avuti nel periodo 2007-2011. Tra questi, i fondi obbligazionari high yield hanno registrato entrate maggiori rispetto a quelli governativi.

Nonostante il difficile contesto macroeconomico, gli investitori europei hanno riservato ai fondi a lungo termine 26,6 miliardi di euro nel solo mese di dicembre 2012, portando la raccolta netta totale del 2012 a quota 204,6 miliardi di euro.

Guardando alle altre categorie, i fondi azionari, anche se hanno avuto una ripresa nel quarto trimestre, hanno avuto deflussi netti per 6,8 miliardi di euro nel 2012. Nemmeno i monetari hanno avuto buoni risultati, con deflussi pari a 28,7 miliardi di euro nella seconda metà dell’anno. Quelli bilanciati invece sono andati bene; gli strumenti multi-asset hanno raccolto 29,7 miliardi di nuovi capitali netti, con i fondi prudenti e flessibili in testa.

E tra i singoli nomi, il Pimco total return è stato il fondo più popolare tra gli investitori europei nel 2012. “Non sorprende che Pimco, società specializzata nei fondi obbligazionari, sia stata  privilegiata”, ha commentato Ali Masarwah del team di ricerca europeo di Morningstar. Pimco è anche in cima alla lista dei dieci migliori fondi per flussi netti stimati nel 2012.