Alcuni esponenti del Fondo Monetario Internazionale sono in visita all’Italia per tenere d’occhio le speculazioni sui nostri titoli. Un monitoraggio richiesto proprio dai politici nostrani.All’indomani del G20 che ha avuto all’ordine del giorno la crisi economica europea ed in particolare la situazione della Grecia e quella dell’Italia, il Fmi ha inviato dei commissari per la valutazione della situazione del Belpaese.

Un monitoraggio chiesto dall’Italia al fine di scongiurare l’attacco degli speculatori com’era già accaduto alla Grecia. Christine Lagarde che è il direttore generale del Fmi ha detto che il nostro paese, adesso, deve attuare delle misure aggiuntive recuperando stabilità e credibilità politica.

La Lagarde si aspettava soprattutto l’approvazione del ddl Stabilità e le dimissioni di Berlusconi per cui ha valutato positivamente la celerità delle operazioni politiche.

In più, visto che da più parti si faceva il nome di Mario Monti, ha approfittato dell’intervista per esprimere il suo apprezzamento al neo senatore a vita.

Christine Lagarde ha detto di conoscere molto bene Mario Monti, di stimarlo e rispettarlo. In più ha riconosciuto nel professore una persona estremamente competente con cui avviare dei dialoghi produttivi.

Per quanto riguarda, più in generale, la crisi del debito dei paesi dell’Eurozona, il Fondo Monetario Internazionale potrebbe chiedere un intervento diretto del Giappone.