Di quanto crescerà il Pil italiano nel 2014? Le stime di diverse organizzazioni convergono grossomodo su un dato, lo 0,6%. In questi giorni anche il Fondo Monetario Internazionale concorda su questo valore – mentre per il 2015 la crescita del Pil dovrebbe arrivare all’1,1%. Ovviamente queste stime non hanno ancora preso in carico l’effetto degli ottanta euro in più in busta paga che vorrebbe introdurre nella busta paga il nostro premier (visto che siamo ancora a livello di annunci)…

Il World Economic Outlook del Fmi prevede anche una disoccupazione al 12,4% per l’anno in corso e in calo all’11,9% nel 2015. Il tasso di crescita dell’economia dovrebbe essere uguale in Grecia ed in Italia, ma secondo il fondo, la Grecia dovrebbe spiccare il volo nel 2015 con un Pil in crescita del 2,9%.

Secondo l’Fmi anche l’Italia potrebbe raggiungere performance simili. Il nostro paese “potrebbe far aumentare il Pil del 2% o oltre“, facendo  ”ripartire l’offerta di credito“. Misure simili dovrebbero essere attuate anche in Francia, Irlanda e Spagna. Non so se il governo Renzi ha letto il World Economic Outlook e ha preso nota…

photo credit: RLHyde via photopin cc