La riforma del catasto era uno degli atti più attesi dal governo Renzi e forse non vedrà mai la luce. E probabilmente la stessa sorte verrà riservata alla riforma sui giochi. Lo stop sul catasto è arrivato direttamente dal primo ministro. Matteo Renzi era preoccupato che il passaggio dai vani ai metri quadri e l’adeguamento ai valori di mercato avrebbe causato un aumento della tassazione sulla casa. Il presidente della Commissione finanze della Camera, Daniele Capezzone, ha parlato ieri delle stime terrificanti – per i contribuenti – sull’aumento di gettito che arriverebbe dalla riforma del catasto che sarebbero finite sul tavolo del governo.

Sulla riforma dei giochi il problema invece è squisitamente politico: non ci sarebbe l’accordo con gli enti locali sul fatto che regolazione del settore sia fatta a livello statale. Il consiglio dei ministri invece potrebbe dare il via libera al decreto sulle sanzioni penali nei casi di evasione fiscale – quelli che alla vigilia di Natale dello scorso anno erano stati bloccati perché contenevano la norma ribattezzata salva-Berlusconi. La nuova formulazione prevede che i reati di omesso versamento delle ritenute fiscali, dell’Iva e l’indebita compensazione, non siano penalmente perseguibili se prima della dichiarazione di apertura del dibattimento nel processo di primo grado, l’evasore salda il suo debito con il Fisco. Lo stesso dovrebbe accadereb per la dichiarazione infedele e l’omessa dichiarazione. In questo caso il pagamento dovrà avvenire prima che si venga a conoscenza di accessi, ispezioni e verifiche.

Un’altra cosa che dovrebbe accadere è che le società che hanno sedi in più paesi – e abbiano o meno la loro casa madre in Italia – non saranno penalmente perseguibili se metteranno a disposizione del Fisco la documentazione descrittiva delle operazioni con le società controllate o controllanti – come avviene ad esempio nel cosiddetto transfer pricing, lo scambio di servizi e prodotti tra imprese che fanno parte di uno stesso gruppo e che hanno sedi in paesi differenti.