Finmeccanica ancora protagonista a Piazza Affari. Il titolo prosegue la corsa iniziata dopo che la società si è aggiudicata un’importante commessa in Israele, dove la controllata Alenia Aermacchi è stata selezionata dal ministero della Difesa israeliano per la fornitura di 30 addestratori M-346.

Nuove commesse in arrivo?

Dopo l’Italia, Israele sarebbe ìil primo Paese ad adottare gli M-346 come aerei di prova. Secondo gli analisti di Intermonte tali veliveli ”rappresentano uno dei prodotti con maggiore valore aggiunto della società” e “questo ordine porterebbe così ad aprire le porte a nuove commesse in diversi Paesi, come Singapore e Stati Uniti”. Sono proprio le voci di nuove commesse in arrivo a sostenere il balzo del titolo che oggi guida il listino principale della Borsa Italia. Secondo indiscrezioni che circolano nelle sale operative, il colosso della difesa potrebbe infatti aggiudicarsi un altro ordine in Israele per la sostituzione di 117 aerei “vecchi” che potrebbe valere 1,7 miliardi di dollari. Fonti di stampa parlano inoltre di progressi nell’ottenere una commessa per 12 Eurofighter in Oman.

Il giudizio di Moody’s

Ieri, Moody’s ha confermato il rating su Finmeccanica a Baa2, due gradini sopra il non investment grade, ma l’outlook è stato rivisto a negativo. Per il colosso pubblico, a detta degli analisti, resta fondamentale mantenere l’investment grade per continuare a raccogliere grossi ordini.