(Finanza.com) “Nonostante le perdite operative in Europa e l’attuale incapacità di accedere alla liquidità di Chrysler, continuiamo a ritenere Fiat una delle più interessanti e attraenti storie di Borsa all’interno del comparto automotive europeo”. Così gli esperti di Goldman Sachs che sul Lingotto hanno confermato il giudizio “conviction buy” portando il target price a 7,40 euro dal precedente 8,20 euro. Un obiettivo che implica un potenziale di upside pari al 98% rispetto agli attuali prezzi di Borsa (Fiat -0,10% a 3,91 euro). “Noi crediamo che la creazione di una compagnia auto globale ha spostato la fonte principale di profitti di Fiat dall’Europa al Nord America – scrive il broker Usa -. Essenzialmente, Fiat si è trasformata da piccola compagnia italiana dell’auto a industria statunitense con capacità produttive in Europa”.