Solo pochi giorni fa dalla Germania erano filtrate delle voci secondo le quali Wolkswagen avrebbe avviato delle discussioni per arrivare ad una fusione con Fiat-Chrysler – le indiscrezioni sono state poi prontamente smentite. Oggi sono arrivate nuove indiscrezioni – riportate dalla bibbia della finanza, il Financial Times (FT). Secondo questo  quotidiano finanziario, il Lingotto avrebbe avviato delle discussioni informali con Peugeot-Citroen per valutare come ridurre la struttura costi e migliorare la loro penetrazione nei mercati emergenti.

Questi colloqui sarebbero stati sospesi – si attende il completamento dell’investimento del gruppo cinese Dongfeng nelle due case francesi – e per arrivare a scelte significative si dovrebbe aspettare il prossimo anno. Sul tema si è già espresso con FT un portavoce di Fiat-Chrysler: “Abbiamo discussioni con tutti su progetti specifici“. Il quotidiano della City ha poi aggiunto che un banchiere parigino sarebbe a conoscenza del dossier, ma che “le trattative vere e proprie non sono ancora iniziate, ma se ne è parlato e credo che il 2015 sarà un anno critico“.

Dopo un iniziale no comment, anche da Psa – il gruppo industriale che è proprietario dei due marchi – è arrivata una precisazione: “Smentiamo che ci sia qualsiasi discussione con Fiat“. Questo perché “in questo momento la nostra priorità è la ristrutturazione del gruppo“. Negli scorsi mesi il nuovo amministratore delegato, Carlos Tavares, ha annunciato un piano di ristrutturazione quinquennale, e in questo momento il gruppo sarebbe impegnato nella sua realizzazione. Ogni altra decisione strategica “avverrà in seguito“, secondo un portavoce del gruppo.

photo credit: Txanoduna via photopin cc