Dopo aver perfezionato l’accordo per cui ora la Fiat è ufficialmente salita al 100% del capitale di Chrysler, l’attenzione degli investitori e dei media si sta concentrando sui risultati di bilancio che verranno approvati nel consiglio di amministrazione del 29 gennaio.

L’utile nel 2013 dovrebbe attestarsi a 1,07 miliardi di euro contro gli 1,41 miliardi del 2012. Il gruppo italo-americano ha fatto meglio del 2012 nell’ultima trimestrale400 milioni contro i 388 del 2012.

Il 2013 è meglio del 2012 anche per quanto riguarda l’utile della gestione ordinaria (1,14 miliardi contro 987 milioni). Nel Cda del 29 gennaio si dovrebbe trattare anche il tema della sede – oltre al nuovo nome e logo – del gruppo Fiat-Chrysler. Secondo quanto riporta Bloomberg, il nuovo gruppo dovrebbe ripetere il modello già visto per la Cnh Industrial : e fissare quindi la sede fiscale a Londra e la quotazione principale a New YorkMilano resterebbe come piazza di quotazione secondaria.

LEGGI ANCHE

Fiat compra Chrysler: colpo grosso Marchionne ma quali gli scenari?

Fiat Chrysler fusione: Mazda il prossimo obiettivo

Fiat compra Chrysler: il Lingotto acquista il 100% della casa USA
photo credit: Italian Embassy in Washington DC via photopin cc