L’ultimo atto italiano della Fiat – lo ha annunciato la casa automobilistica in una nota – avverrà il prossimo primo agosto in quel di Torino. Per quella data infatti è stata convocata una assemblea degli azionisti che dovrà deliberare la fusione tra la Fiat e la società di diritto olandese Fiat investements n.v..

Una volta approvata la fusione nascerà la nuova holding del gruppo, che entro la fine di ottobre verrò quotata alla borsa di New York. Proprio in questi giorni è arrivato su questo punto il via libera definitivo della Sec, l’organo federale degli Stati Uniti che regolamenta i mercati finanziari. La scelta di Wall Street permetterà all’azienda di ottenere i capitali che gli servono sul mercato Usa. Resta però il fatto che con queste mosse di italiano dell’azienda resterà ben poco, visto che l’assemblea dei soci si terrà in Olanda, mentre i consigli di amministrazione lasceranno il Lingotto per svolgersi a Londra.

Restano gli insediamenti produttivi. Bisogna ora vedere quali saranno gli investimenti che l’azienda realizzerà nel nostro paese. LeoEconomia vi terrà aggiornati.

LEGGI ANCHE
Fiat scatenata: da Jeep ad Alfa, tantissimi nuovi modelli sul mercato
Fiat piano industriale: 200.000 Jeep a Melfi, “non venderemo mai Ferrari”
Fiat piano industriale: la Borsa boccia Marchionne

photo credit: Snazzo via photopin cc