(Finanza.com) “Nel breve periodo molti membri ritengono che una nuova fase di allentamento monetario sia da considerarsi giustificabile”. È quanto si legge nei verbali dell’ultima riunione (31 luglio-01 agosto) del board della Federal Reserve, la Banca centrale statunitense. Secondo il Fomc (Federal Open Market Committee) il QE3 (Quantitative Easing 3) potrebbe essere evitato se “i dati in arrivo dovessero rilevare un rafforzamento sostanziale e sostenibile della ripresa economica”. I rischi per la prima economia sono rappresentati da un peggioramento della situazione europea e dal “fiscal cliff” (“precipizio fiscale”), l’accoppiata formata dai tagli alla spesa e dall’aumento delle tasse.