Si è chiuso il primo grado del processo per maxi riciclaggio di soldi che vede coinvolta Fastweb. La vera notizia è però l’assoluzione di Silvio Scaglia (foto by InfoPhoto), già fondatore della medesima azienda che nel 2009 aveva anche trascorso 80 giorni nel carcere romani di Rebibbia in custodia cautelare. In totale sono 18 i condannati e sette gli assolti: è andata peggio a Gennaro Mokbel, il quale ha ricevuto una condanna a 15 anni di carcere.

Il processo era partito per un presunto maxiriciclaggio transnazionale di due miliardi di euro, avvenuto tra il 2003 e il 2006, realizzato con un giro di false fatturazioni telefoniche. I Giudici della I sezione del tribunale penale collegiale, presieduta da Giuseppe Vito Mezzofiore, oltre a Scaglia hanno assolto anche Stefano Mazzitelli, ex amministratore delegato di Telecom Italia Sparkle.