La notizia si fa presto a dirla: l’Antitrust ha comminato una multa di 1,7 milioni di euro. Dovranno pagare questa somma Ryanair, Alitalia, Airone, eBay, Ticket One ed eDreams. Cosa hanno combinato? Il meccanismo incriminato viene dal gruppo Webloyalty. Una volta compiuto un acquisto su uno dei siti colpiti dalla multa, appare un messaggio, che offre un buono sconto tra i dieci ed i venti euro.

Per ottenerlo però invita a inserire i propri dati, compresi quelli della propria carta di credito. In questo modo però gli ignari consumatori si iscrivono, senza saperlo, al servizio offerto da Webloyalty (che costa 12 euro al mese).

Che lezione possiamo trarre da questa storia? La prima è che ogni tanto l’Antitrust fa il suo lavoro. La seconda e più importante, è che dobbiamo fare molta attenzione ogni volta che diffondiamo il numero della nostra carta di credito. Sennò ci possono capitare scherzi simili…

photo credit: grafico-freelance.it via photopin cc